Navigation

Insalata

Il profumo dell’insalata in foglia fresca ricorda quello dell’erba.

Il profumo dell’insalata in foglia fresca ricorda quello dell’erba. Il suo gusto però tende a essere neutro, dato che essa è composta al 95% di acqua. Le grandi differenze nella crescita e nella forma, nei colori e nella consistenza delle foglie, lasciano comunque intuire che i vari tipi di insalata si distinguono anche sul piano degli aromi. Vale la seguente regola generale: le foglie di colore più scuro hanno un sapore più pronunciato di quelle bianche o gialline, per esempio. Le insalate rosse spesso hanno componenti aromatiche che vanno verso il dolce e il fruttato. Le insalate da giardino o quelle appartenenti al genere della cicoria sono invece amarognole a causa di alcune particolari sostanze in esse presenti.  E dato che la percezione dell’amaro stimola l’appetito, queste insalate sono l’antipasto ideale. L’insalata viene consumata prevalentemente cruda, come insalata appunto, intesa quale piatto a sé stante, nei panini o come guarnizione di vassoi di pietanze fredde. Ma le insalate in foglia si possono anche cuocere per ricavarne piatti a base di verdura o zuppe.

Una piccola selezione di gusti a confronto:

960x720_Gemuese_Salat_Eisbergsalat.jpg

Insalata iceberg

Il suo profumo è fresco, il suo gusto delicato e, non fosse per un’elegante nota di noci, quasi neutro. Il suo cespo è fatto di foglie sode, croccanti e succose che si staccano bene dal gambo. Grazie al suo aroma delicato, l’insalata iceberg si presta a moltissimi usi in cucina. Si accompagna tanto bene a frutti come ananas e noci  quanto deliziosamente a formaggio e pancetta. E anche in fatto di condimenti dimostra grande flessibilità: le sue foglie belle toste reggono il peso anche delle salse più cariche di semi o di spezie. Inoltre sono perfette per servire i cocktail e insalate di gamberetti e restano belle croccanti anche su un hamburger appena sfornato.

Una coppia perfetta: l’insalata iceberg ha un gusto di noce che proprio le noci accentuano ed esaltano.
Disponibilità: tutto l’anno

 

960x720_Gemuese_Salat_EndivienLavata.jpg

Scarola lavata

Il suo profumo evoca la freschezza dell’erba appena tagliata. Il suo gusto è tutto un aroma, con una nota d’amabile amarezza. La scarola lavata, nel suo verde che tende al giallino, appartiene al genere della cicoria, nelle cui foglie si trova un succo come lattiginoso e lievemente amaro, che fa un gran bene alla digestione. Le più chiare delle sue ricce e sode foglie si trovano al centro del cespo e al gusto sono più delicate rispetto a quelle dei bordi, che sono invece più scure. La scarola lavata è buona con ogni tipo di dressing. E intonandosi armoniosa alle note fruttate, affumicate e appetitosamente sbruciacchiate, sui vassoi degli antipasti dà spettacolo.

Una coppia perfetta: con l’uva bianca, la scarola lavata va giù che è una meraviglia.
Disponibilità: da novembre a febbraio

 

960x720_Gemuese_Salat_Kopfsalat.jpg

Lattuga cappuccio

Ha un fresco profumo d’erba, un gusto quasi neutro ma con una delicata punta dolce in cui affiorano l’aroma discreto del burro e quel tocco di elegante amarezza del limone. La lattuga cappuccio contiene acido malico e acido citrico che la rendono fresca. Il cuore del cespo è giallo, delicato e croccante, mentre le foglie esterne, dai grandi lobi, passano dal verde chiaro allo scuro e sono più robuste al gusto e più tenere al morso. La lattuga cappuccio si può certamente usare come ingrediente per zuppe e sformati, ma viene soprattutto consumata cruda condita con delle salse, per esempio con un dressing allo yogurt. Ottime combinazioni sono quelle con il pollame, le uova, l’avocado, le carote, i cetrioli e gli champignon.

Una coppia perfetta: la lattuga cappuccio s’intona perfettamente alle nota burrosa dell’avocado.
Disponibilità: tutto l’anno

 

LE RICETTE ADATTE SU:

ORA SU SAISON.CH!

Altri gruppi di prodotti secondo i tuoi gusti