Navigation

Salmone affumicato

Alle nostre latitudini, il salmone affumicato rappresenta una delle forme di consumo di pesce più apprezzate.

Alle nostre latitudini, il salmone affumicato rappresenta una delle forme di consumo di pesce più apprezzate. Quando si parla di salmone, i principali criteri distintivi sono la provenienza - dal Pacifico o dall’Atlantico - e se si tratti di pesci d’allevamento o selvatici. A determinare il gusto contribuiscono poi i diversi metodi di affumicatura. È per questo allora che fa una certa differenza, ad esempio, affumicare a freddo oppure a caldo. Ma pure la scelta del tipo di legno e quindi, per così dire, dei profumi dei fumi, influenza fortemente il sapore finale del salmone. Per dirne uno, ha grande successo il legno di faggio, che trasmette nell’affumicatura i sentori equilibratamente speziati dei suoi fumi. Inoltre, prima dell’affumicatura, il salmone può essere aromatizzato in diversi modi, ad esempio con erbe o con ingredienti dal sapore caratteristico come le scorze di agrumi.
Oltre a vitamine pregiate, amminoacidi e molte vitamine, il salmone contiene acidi grassi omega 3. Questo pesce è particolarmente apprezzato per guarnire tartine e stuzzichini da aperitivo e come antipasto, ma lo si può anche cuocere e utilizzare in piatti caldi.

Una piccola selezione di gusti a confronto:

960x720_Fisch_Rauchlachs_Schottland.jpg

Salmone affumicato scozzese

Il vivido colore arancione delle carni è forse il più caratteristico tratto distintivo di questo apprezzato pesce. Dal salmone affumicato scozzese promana subito un sottile profumo di legno, poiché, fedelmente alla tradizione dei suoi luoghi di origine, viene affumicato con legno di quercia. Il suo bouquet ha un che di dolce e di altrettanto elegante. Tagliate sottilmente, le fette mantengono una consistenza tenera che contrasta deliziosamente con l’affumicato. In Scozia l’allevamento del salmone è un’attività tradizionale praticata da generazioni e la puntuale applicazione di una normativa rigorosa tutela il benessere dei pesci. Questa attività costituisce poi un importante settore economico della Scozia e il salmone qui allevato è tra i migliori del mondo. Basta gustarlo anche senza condimenti o come semplice ripieno di un panino per rendersene conto.

Una coppia perfetta: con il tocco di acidula freschezza dei capperi il gusto pieno del salmone affumicato scozzese si valorizza appieno.

 

960x720_Fisch_Rauchlachs_WildlachsSockeye.jpg

Salmone selvatico Sockeye

Dai mari del Canada e dell’Alaska, ecco un’autentica bomba di sapore: il salmone selvatico Sockeye, che si fa subito notare per i suoi colori, tra un aranciato profondo ed un rosso intenso. La pregiata carne di questi pesci è particolarmente sostanziosa poiché si nutrono attraversando il Pacifico nel loro viaggio verso i luoghi dove sono nati, delle aree interne alla terraferma nelle quali tornano per riprodursi. La parte grassa conferisce a questo tenero pesce un aroma robusto, che ricorda i profumi che si sprigionano dal fuoco di un falò. L'aroma è deciso, contraddistinto da una nota netta di affumicato, nella quale affiora un tocco dolce come di caramello: un bouquet che mette davvero appetito. Al morso il salmone Sockeye è morbido e burroso e al palato magnificamente speziato; lascia poi un lungo retrogusto ai sentori del legno e la sua sapidità riesce amabile. Perché possa diffondere al meglio tutti i suoi aromi, il salmone selvatico Sockeye va servito a temperatura ambiente.

Una coppia perfetta: con le sue note floreali, l'aneto è il compagno discreto ma meravigliosamente complice che dà pieno valore al salmone selvatico Sockeye.

 

960x720_Fisch_Rauchlachs_BioRauchlachs.jpg

Salmone affumicato bio 

Appena liberato dalla confezione, a temperatura ambiente, il salmone affumicato bio sprigiona tutto il suo aroma. L’olfatto è avvolto da una nota secca di profumi di legno nelle cui trame ondeggiano sì eleganti sfumature caramellate ma che si compone in un bouquet chiaro e lineare.  Al morso il salmone affumicato bio si rivela sodo, al gusto ricorda il burroso delle rosolature ed è sapido al punto giusto. Chi volesse sentirsi un po’ come uno zar, può imbandire per il suo salmone affumicato un contorno di blinis di grano saraceno, crespelle e panna acida: quel sentore d’olio e di affumicato, quella sodezza che però si scioglie in bocca, quel profumo di crespelle or ora dorate, abbracciati sotto il velo della sour cream sono un’autentica leccornia. Ma il salmone affumicato impreziosisce sia piatti freddi che piatti caldi: ottime, per esempio, sono anche le quiche farcite con la sua carne.

Una coppia perfetta: l’erba cipollina aggiunge ai raffinati aromi del salmone affumicato una nota speziatamente asprigna.

 

 LE RICETTE ADATTE SU:

ORA SU SAISON.CH!

Altri gruppi di prodotti secondo i tuoi gusti