Navigation

Arancia

Con i suoi 8 mesi, l'arancia ha un tempo di maturazione particolarmente lungo in cui sviluppa il suo colore acceso e un bouquet di gusti che cambia a seconda della varietà: da dolce a leggermente acidulo, da aspro a leggermente dolciastro, con aromi che ricordano il caramello, i frutti di bosco o la mandorla amara.

Con i suoi 8 mesi, l'arancia ha un tempo di maturazione particolarmente lungo in cui sviluppa il suo colore acceso e un bouquet di gusti che cambia a seconda della varietà: da dolce a leggermente acidulo, da aspro a leggermente dolciastro, con aromi che ricordano il caramello, i frutti di bosco o la mandorla amara. Delle 400 varietà circa presenti al mondo, in commercio ne giungono una quindicina. Si distinguono le varietà arancia bionda, sanguigna e semisanguigna. Le varietà sanguigna e semisanguigna hanno un gusto più deciso e una polpa più soda delle arance bionde. Ogni frutto presenta 10-13 fette succose separate le une dalle altre da una pelle sottile e contenenti a volte molti, a volte pochi semi. La buccia è ricca di oli essenziali che hanno un profumo fortemente aromatico una volta che il frutto giunge a piena maturità. La scorza d'arancia grattugiata conferisce alle torte un aroma aspro fruttato con una nota di mandorla amara. Se si desidera grattugiare la scorza si raccomanda di utilizzare arance non trattate di produzione biologica. La polpa delle arance è idonea per piatti dolci e salati, dessert, prodotti da forno, succhi, sciroppi e liquori.

Una piccola selezione di gusti a confronto:

960x720_Blondorange.jpg

Arance bionde

La buccia liscia giallo-arancio è leggermente cerata al tatto, ha un profumo fruttato e in bocca rivela una nota amara. È relativamente facile da staccare dalla polpa giallo-arancio e ha un sapore molto dolce, con sobrie note di lampone, caramello e leggermente asprigne. Le arance bionde sono oltremodo succose e non hanno quasi semi. Si prestano particolarmente bene a spremute fresche d'arancia e da caramellare, risultano gradite nelle macedonie e nelle insalate verdi, nei cocktail di gamberetti o sfilettate come guarnizione di torte e ripieno di crêpe.

Una coppia perfetta: le arance bionde conferiscono un aroma dolce e fruttato al formentino.
Disponibilità: tutto l'anno

 

960x720_Fruechte_Orangen_Halbblutorangen.jpg

Arance semisanguigne

La sottile buccia rosso-arancio ha un profumo speziato e un gusto leggermente amaro. È un po' più difficile da rimuovere rispetto alla buccia delle arance bionde. Ma ne vale la pena, perché al di sotto si cela una polpa delicatamente rossastra succosa, equilibrata nell' agrodolce e altamente aromatica con una leggera nota di fragola. Le arance semisanguigne risultano rinfrescanti come snack e succo, conferiscono una nota fruttata e delicatamente aspra all'insalata iceberg, di indivia, carote e barbabietole. Sono buone anche abbinate a piatti a base di carne.

Una coppia perfetta: le arance semisanguigne creano un'armonia perfetta con barbabietole dolci e aspre.
Disponibilità: da fine dicembre a marzo

 

960x720_Fruechte_Orangen_Blutorangen.jpg

Arance sanguigne

Le arance sanguigne sono un po' più piccole delle arance bionde e presentano una buccia rosso-arancio che sprigiona un aroma aspro e ha un gusto amaro. Sono piuttosto difficili da sbucciare, ma la polpa è rossissima e ha un gusto aspro e dolce, con un leggero tono amaro e aromi che ricordano le more e le ciliegie. Le arance sanguigne sono poco succose e hanno pochi semi. Sono gradite soprattutto come spuntino rinfrescante, come condimento di insalata di cicoria belga e cavolo rosso e sono ideali nei piatti a base di pollo.

Una coppia perfetta: con una leggera nota amara, le arance sanguigne si abbinano perfettamente all'insalata di cicoria belga.
Disponibilità: da fine dicembre a marzo

 

LE RICETTE ADATTE SU:

ORA SU SAISON.CH!

Altri gruppi di prodotti secondo i tuoi gusti